Privacy Policy
Gestione 2000 srl
P. Iva 06314911006 

Due posate d'oro e l'inizio di una leggenda

November 24, 2016

“To Alfredo, the King of noodles”: è il 1914, e una dedica in corsivo su due posate d’ oro, firmata da uno dei divi del cinema muto americano, consacra Alfredo come il re delle fettuccine, e lancia nel mondo la leggenda del suo ristorante nel centro di Roma, Alfredo alla Scrofa, e del delizioso piatto che porta il suo nome.

 

 

 

 

Lui, Douglas Fairbanks, è uno degli attori più celebri della nascente Hollywood, grazie a un talento fuori dal comune nella slapstick comedy e al fortunato incontro con uno dei primi maestri del cinema, David W. Griffith. Lei, Mary Pickford, è sua moglie dal 1920, ma è prima di tutto una delle attrici più importanti dell’epoca- e una delle più significative nell’intera storia della settima arte, tanto da essere nei primi posti della classifica delle più grandi star della storia del cinema di tutti i tempi stilata dall’American Film Institute.

 

 

 

All’apice della loro carriera, anche grazie alle pellicole della United Artists- la loro casa di produzione fondata insieme con Griffith e Charlie Chaplin-, la coppia visita Roma, dove, tra le molte tappe, ne approfitta per mangiare in un caratteristico locale del centro storico. E qui le due star assaggiano le fettuccine create proprio in quegli anni da Alfredo: il piatto, semplice ma al tempo stesso incredibilmente gustoso, li conquista a tal punto che decidono di regalare al ristorante una coppia di posate d’oro, un cucchiaio e una forchetta, con dedica incisa.

 

Il regalo più grande però, Fairbanks e Pickford lo faranno una volta rientrati negli Stati Uniti: non c’è intervista sul viaggio in cui la coppia di celebrità non racconti con entusiasmo delle meraviglie di Roma, fettuccine incluse. Da quel momento, i tavoli di Alfredo alla Scrofa diventano una tappa fissa per ogni cena mondana, che si tratti di divi del jet set- nostrani o in viaggio in Italia da tutto il mondo-, artisti di fama internazionale o personalità della politica, vista anche la vicinanza con i palazzi del potere romani. E molti di questi celebri ospiti sono ritratti, sorridenti e soddisfatti, nelle belle foto che ancora oggi adornano le pareti del ristorante, situato in via della Scrofa. E anche le posate d’oro sono ancora qui, custodite dagli attuali proprietari Mario e Veronica, che portano avanti il mito.

 

 

Prenota ora un tavolo e scopri le originali Fettuccine Alfredo

 

 

 

 

Share on Facebook
Share on Twitter
Please reload

Post in evidenza

I'm busy working on my blog posts. Watch this space!

Please reload

Post recenti